Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

News

Etika, in un anno e mezzo già 34mila adesioni alla bolletta eco-solidale

Ed ora nasce la collana editoriale “il mondo di etika”

10 luglio 2018

È on line sul sito www.etikaenergia.it la prima di una serie di narrazioni illustrate e video animati che racconta di tutela ambientale, solidarietà ed economia equa. L’iniziativa culturale ha l’obiettivo di diffondere i valori che hanno ispirato l’offerta luce e gas ideata dal mondo cooperativo insieme a Dolomiti Energia. Il gruppo dei partner di etika ha inoltre lavorato in vista della fine del mercato di maggior tutela (luglio 2019) per continuare a garantire convenienza e trasparenza ai propri soci e clienti. In un anno risparmiate più di 7.000 tonnellate di anidride carbonica. Per il loro assorbimenti servirebbero 1.500 ettari di bosco.

Fra qualche settimana il Comitato scientifico annuncerà i nuovi progetti solidali proposti dalle cooperative sociali a favore di persone con disabilità che si andranno aggiungere a quelli avviati all’inizio dell’anno.

A poco più di un anno e mezzo dal lancio, sono già più di 34.000 le adesioni all’offerta luce e gas ideata dalla cooperazione (Federazione trentina della cooperazione, Cassa Centrale Banca, Sait, Consolida e La Rete) con Dolomiti Energia. “Segno - afferma Raul Daoli della Federazione capofila del gruppo – che i soci e clienti hanno colto la differenza di questo progetto rispetto alle molte altre offerte sul mercato, una differenza che si muove su tre piani intrecciati: la convenienza economica, la tutela ambientale e la solidarietà. Il successo è stato un ulteriore stimolo a proseguire e migliorare affiancando alle azioni concrete, come il risparmio garantito alle famiglie, l’uso esclusivo di energia green e il finanziamento di progetti solidali, iniziative educative e di sensibilizzazione.” Ed è questo l’intento di “Il mondo di etika”, la nuova collana di storie sui temi della solidarietà, del rispetto della natura e di un’economia equa e giusta, che a settembre diventerà anche un concorso dedicato alle scuole. “Il concorso – spiega Daoli - si colloca nel solco delle numerose esperienze educative che negli anni sono nate dal mondo cooperativo in collaborazione con il sistema scolastico e ha l’obiettivo di dare voce ai bambini e ai ragazzi.”

Per maggiori informazioni guarda qui.

  • Seguici anche su