Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

News

130 MILA EURO AL PROGETTO SOLIDALE ETIKA

Pimo bonifico da parte di Dolomiti Energia che servirà a finanziare soluzioni abitative innovative per le persone con disabilità.

09 agosto 2017

Ammonta a 130 mila euro il versamento che Dolomiti Energia ha effettuato sul Fondo Solidale affidato per la gestione a Solidea - la non profit del sistema cooperativo per le iniziative di solidarietà. L'importo si riferisce ai 13 mila contratti sottoscritti a maggio.

La maggior parte delle risorse trasferite dalla società trentina leader nazionale nella produzione e distribuzione di energia (luce e gas) sono state imputate al Fondo appositamente creato dai partner per la realizzazione di soluzioni abitative e la creazione di opportunità di inclusione per persone con disabilità. Si tratta del primo di una serie di risultati positivi, che già da solo supera le aspettative dei partner, raggiunto grazie ai soci delle Famiglie Cooperative e dei soci e clienti delle Casse Rurali Trentine.

Il Fondo continuerà ad essere alimentato in futuro in modo permanente e stabile perché Dolomiti Energia ogni anno verserà al progetto solidale 10 € per ogni contratto già sottoscritto, senza contare che le adesioni dei soci continuano a crescere: a luglio, infatti, sono già diventate 19 mila.

La destinazione del Fondo è presidiata dal Comitato scientifico - composto da Carlo Francescutti e Piergiorgio Reggio - che nei mesi scorsi ha redatto il "Manifesto culturale" con i principi di riferimento per l'abitare autonomo e inclusivo a favore delle persone con disabilità e le linee guida che conterranno i criteri e gli indicatori per valutare i progetti da finanziare. Le linee guida saranno discusse alla fine di agosto con le 7 cooperative sociali aderenti al consorzio Con.Solida del gruppo "Abitare il futuro" che fungeranno da luoghi di sperimentazione di soluzioni innovative per i primi 18 mesi dal finanziamento.

La selezione dei progetti avverrà nei primi mesi di autunno e i risultati della sperimentazione saranno messi a disposizione di tutte le organizzazioni che vorranno accedere al Fondo dopo questa prima fase.

Per saperne di più, visita il sito di Cooperazione Trentina e di Etika

  • Seguici anche su